Rilascio delle frequenze in banda 700: switch off dal 13 al 29 giugno

Fonte: https://confindustriaradiotv.it/rilascio-delle-frequenze-in-banda-700-switch-off-dal-13-al-29-giugno/

 

La roadmap del rilascio definitivo delle frequenze in banda 700 MHz e in banda VHF è stata comunicata dal MISE agli operatori TV, in una riunione in remoto del 6 giugno, presente per CRTV il Coordinatore della Commissione Tecnica Bianca Papini. Per la banda VHF si tratta dei multiplex differenti da quello che trasporta l’informazione regionale del concessionario del servizio pubblico che invece procede secondo il calendario specifico di conversione delle frequenze per aree geografiche.

Il calendario, Tabella 5 – Calendario per lo svolgimento delle attività di cui all’art. 4, comma 4 del dm 19 giugno 2019 e s.m.i., riportato di seguito, prevede il rilascio di tutte le frequenze in banda 700 MHz (canali dal 49 al 60 UHF) e delle frequenze in banda VHF su tutto il territorio nazionale da effettuarsi al più tardi entro il 29 giugno 2022. In questo modo il 30 giugno 2022 si concluderà il processo di refarming delle frequenze con il completo rilascio delle frequenze da 694 a 790 MHz.

 

 

Nonostante i rallentamenti indotti dalla crisi pandemica, gli operatori televisivi italiani hanno pienamente rispettato tutte le scadenze. Le frequenze saranno pertanto disponibili ad uso 5G a partire dal 1° luglio 2022.

Pubblicato in News

Nuove attivazioni in vista sulla frequenza UHF 32 dalla provincia di Ragusa

Mercoledì 1 Giugno si è una svolta una riunione tecnica fra la ragusana TELEIBLEA e i vertici di Rai Way per tentare di risolvere i problemi di copertura che riguardano l’emittente siciliana.

Ecco un estratto del seguente articolo https://reteiblea.it/2022/06/il-telegiornale-di-teleiblea-del-primo-giugno-2022/: “Dai primi di maggio, infatti, con il cambio delle frequenze la televisione ragusana può essere seguita in quasi tutta la regione ma ha difficoltà in alcune zone della provincia. A quanto è stato detto nella riunione tecnica del primo di giugno entro un paio di settimane verranno attivati altri ripetitori per coprire tutta la provincia.”

 

In allegato il seguente video dove l’editore Mario Papa ha spiegato che nel giro di poco tempo dovrebbe essere acceso il mux Rai Way di 2′ livello sull’UHF 32 dalle postazioni di Monte Arcibessi a Chiaramonte Gulfi, Contrada Monserrato a Modica, Contrada Prato a Ragusa, Contrada Carnemolla e Contrada Guardiola a Scicli:

Pubblicato in News

Verso la rete unica anche per il DTT?

Fonte: https://www.newslinet.com/verso-la-rete-unica-anche-per-il-dtt/

 

Se l’integrazione dei superplayer del towering, EI Towers e Raiway, avrà luogo (ed è altamente probabile che ciò accada), anche per il DTT, sul piano sostanziale, avremo la rete unica.
Anche se, in effetti, già oggi la sostanza è poco distante da quella.

A seguito dei bandi per i diritti d’uso locali, EI Towers è il principale operatore di rete areale, seguito da Raiway. Ai network provider indipendenti, fatti salvi due casi, sono stati attribuiti solo reti di 2° livello.
E anche a livello di mux nazionali, la situazione non cambia: la gestione infrastrutturale degli 11 mux che dal 30/06/2022 residueranno nel panorama radioelettrico, fa sempre riferimento alle galassie societarie in cui orbitano i voluminosi vettori EI Towers e Raiway.

 

I 12 apostoli del digitale televisivo terrestre

E pure la gestione infrastrutturale della dodicesima rete da assegnare, la cui rinnovata scadenza per la presentazione delle domande da parte dei due attori chiamati a partecipare al bando è al 10 giugno, è altamente probabile che finirà sotto il cappello degli stessi soggetti.

 

Il deserto

Senza considerare che la Delibera Agcom n. 65/22/CONS, all’art. 10 c. 4, prevede che “Nel caso la procedura (—) vada deserta oppure non venga aggiudicata per qualunque motivo, l’Autorità si riserva di definire una successiva procedura di assegnazione del lotto di gara, alla luce dell’assetto e dello sviluppo di mercato che si sarà determinato“. Tradotto: che possa essere destinata anche ad altri operatori.

 

Operatore unico per il DTT

L’operatore infrastrutturale unico sarebbe un bene? O un male?
C’è spazio per sostenere entrambe le posizioni.

 

Il monopolio non aiuta

Certamente un monopolio non aiuta il mercato, anche se le Autorità di controllo (Antitrust e Agcom) dovrebbero garantire le condizioni di accesso e di utilizzo.

 

Ma l’affidabilità e la continuità sì

Ma, allo stesso tempo – secondo alcuni – la gestione infrastrutturale da parte di player qualificati e controllati potrebbe essere garanzia di (maggiore?) affidabilità e continuità.

 

Gate d’entrata

D’altra parte, tutti gli indicatori di mercati sono coerentiil rapido avvicendamento tecnologico renderà il DTT anacronistico nell’arco di 10 anni.

 

…e porta sul retro

E quel che oggi costituisce un gate d’entrata, in due lustri potrebbe essere una porta sul retro.

Pubblicato in News

Aggiornamenti Maggio mux Sicilia

Dopo l’attivazione del PNAF sono rimaste attive in Sicilia solamente 5 frequenze locali.

 

Qui di seguito analizziamo le varie composizioni:

Mux Rai Way (UHF 32) di 2′ livello, attivo da diverse postazioni delle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Palermo, Ragusa e Trapani: 

RMK TV (LCN 80) [trasmette in HD]
TVM (LCN 83)
TFN (LCN 84) [trasmette in HD]
ALPAUNO (LCN 86)
TELESUD TRAPANI (LCN 88) [trasmette in HD]
TRC TELE RADIO CANICATTI’ (LCN 91)
Televideo Agrigento (LCN 92)
VIDEOSICILIA (LCN 93)
Tele Radio Studio 98 (LCN 95)
AGTV (LCN 97)
SICILIA TV 2 (LCN 99) [trasmette in HD]
TELEVALLO (LCN 115) [trasmette anche con il logo di TELEOCCIDENTE]
TELE 8 (LCN 117)
TELEIBLEA (LCN 178) [trasmette in HD]
SICILIA 24 (LCN 179) [trasmette in HD]
BELLA TV (LCN 181) [trasmette in HD]
TV EUROPA (LCN 185) [trasmette in HD]
RETECHIARA (LCN 188)
LA TR3 (LCN 211) [trasmette in HD]

 

Mux TRM, riconvertito sull’UHF 45 dai ripetitori di Monte Cammarata a San Giovanni Gemini (Agrigento), Cozzo di Castro ad Altofonte (Palermo), Montagna Longa a Carini (Palermo), Contrada Costa Zita a Marineo (Palermo), Monte Pellegrino e Via Marta Bonanno, entrambi a Palermo e Monte Bonifato – Madonna dell’Alto ad Alcamo (Trapani):

Telenova (LCN 82) [trasmette AM – TeleNova]
Med 1 (LCN 94)
AM Sport (LCN 96)

 

Mux TELESPAZIO TV (UHF 21), trasmesso dagli impianti di Monte San Martino a Capo d’Orlando (Messina), Contrada Cocuzzina a Forza d’Agrò (Messina), Gioiosa Vecchia a Gioiosa Marea (Messina), Monte Trino a Milazzo (Messina) e Monte Scrisi a Scilla (Reggio-Calabria): 

ODEON 24 (LCN 112) e CANALE 8 (LCN 184) sono a schermo nero, mentre SICILIA 24 (LCN 119) e VINTAGE RADIO TV (LCN 179) risultano in alta definizione.

LA GRANDE ITALIA TV (LCN 254) trasmette in MPEG-2, mentre tutti gli altri canali sono in MPEG-4 – definizione standard, compreso PERSONA TV (LCN 177) che trasmette anche con il logo di Prima TV HD. 

 

Mux TGS (UHF 22), veicolato dalle postazioni di Monte San Martino a Capo d’Orlando (Messina), Gioiosa Vecchia a Gioiosa Marea (Messina), Monte Trino a Milazzo (Messina) e Monte Scrisi a Scilla (Reggio-Calabria): 

RTP (LCN 19), GAZZETTA TV (LCN 182) e Stretto TV (LCN 183) trasmettono in MPEG-4 – definizione standard, mentre OndaTV Giovani (LCN 75), TCF (LCN 113) e Radio Taormina TV (LCN 180) risultano in alta definizione.

 

Mux Rai Way (UHF 42) di 1′ livello, con copertura regionale: 

 

TGS (LCN 12), TRM (LCN 13), Video Regione (LCN 14), 7GOLD TELERENT (LCN 15), TELE ONE (LCN 16), Video Mediterraneo (LCN 17), REI TV (LCN 18) e Tm Telemistretta (LCN 90) trasmettono in alta definizione, mentre le altre emittenti sono in MPEG-4 – definizione standard.

CANALE ITALIA 83 EXTRA (LCN 76) trasmette con il logo di CANALE Italia.

 

Pubblicato in News