Imminente pubblicazione graduatorie A.T. Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche, Toscana. S.o. AT03 da 3 gennaio?

Il Ministero dello sviluppo economico dovrebbe essere prossimo al completamento delle istruttorie relative ai bandi per fornitori di servizi di media audiovisivi nelle aree tecniche 9 , 11 , 13 , 15 , 16 e 17 nell’ambito del processo di refarming della banda 700 MHz.

Macroarea 4

Le citate regioni Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Toscana, Marche appartengono alla macrorea 4, che insieme alle altre quattro completa il territorio nazionale.

Sovrapposizione di procedure

Inevitabilmente, quindi, si aprirà l’ennesimo periodo di fuoco per gli operatori radiotelevisivi, posta la sovrapposizione delle procedure relative alle graduatorie degli ammessi prima e degli utilmente collocati poi di tali Aree Tecniche, con quelle dei bandi LCN delle A.T. del Nord.

Spegnimenti nell’AT 03 dal 3 gennaio

I fornitori FSMA di queste ultime hanno infatti concluso la prima fase del processo di refarming . Intanto, da alcune indiscrezioni si apprende che l’avvio degli spegnimenti nella AT03 su aree centrali potrebbe avere luogo già dal primo giorno della roadmap, corrispondente al 3 gennaio 2022 .

Tempus fugit

L’ipotesi lascia perplessi, considerato che la procedura di attribuzione LCN dell’Area tecnica 03 sarà inevitabilmente più complessa di quella della Sardegna, che, pure con pochi FSMA concorrenti, ha impegnato il Mise per diverse settimane.

MISE: PUBBLICATI I BANDI PER I FORNITORI DI SERVIZI MEDIA AUDIOVISIVI LOCALI. Vediamo in dettaglio la Sicilia

Pubblicazione bandi per Aree Tecniche.
Il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica,
Radiodiffusione e Postali indice una procedura, in attuazione dell’art.1 comma 1034 della Legge 27 dicembre 2017,
n.205, per predisporre, nelle Aree Tecniche di cui al comma 1030, la graduatoria dei soggetti legittimamente abilitati
quali fornitori di servizi di media audiovisivi in ambito locale che ne facciano richiesta.
L’avviso del bando di gara è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 175 del 23.7.2021.
La domanda di partecipazione alla procedura deve essere presentata entro e non oltre il 21 settembre 2021,
alla Divisione IV della DGSCERP, esclusivamente tramite procedura informatizzata specificata
sul sito bandifsma.mise.gov.it in cui sono fornite tutte le necessarie istruzioni per la compilazione della domanda.
Informazioni e chiarimenti sulla procedura di gara sono consultabili
nella successiva sezione FAQ-Risposte alle domande frequenti.
Le richieste di chiarimenti potranno essere formulate entro e non oltre il 30 luglio 2021
ed inoltrate esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica: rup_bando_fsma@mise.gov.it
Le richieste di chiarimenti pervenute oltre detto termine non verranno prese in considerazione.
Il responsabile del procedimento è il Dr. Giovanni Gagliano, Dirigente della Divisione IV della DGSCERP.
Documenti e allegati per la Sicilia:
AT17 – SICILIA – BANDO FSMA
sub 1) AT17 – RAI WAY SPA – OFFERTA DI SERVIZIO – RETE LIV. 1 N. 1 – CH 42
sub 2) AT17 – RAI WAY SPA – OFFERTA DI SERVIZIO – RETE LIV. 2 N. 1 – 32
sub 4) AT17 – TELESPAZIO DIGITAL TV SRL – OFFERTA DI SERVIZIO – RETE LIV. 2 N. 3 – CH 21
sub 5) AT17 – TGS TELEGIORNALE DI SICILIA SRL – OFFERTA DI SERVIZIO – RETE LIV. 2 N. 4 – CH 22
sub 3) AT17 – PUBLIMED SRL – OFFERTA DI SERVIZIO – RETE LIV. 2 N. 2 – CH 45

TV LOCALI REGIONE SICILIA: PUBBLICATE GRADUATORIE CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO 2,5 MILIONI A TV E RADIO LOCALI DELLA REGIONE

L’IRFIS, Istituto regionale per il finanziamento alle medie e piccole imprese della Sicilia, ha pubblicato le
graduatorie relative all’avviso pubblico in data 15 febbraio 2021 che ha destinato, tra l’altro, 2,5 milioni di
euro per le emittenti televisive e radiofoniche locali della regione Sicilia. Le graduatorie (che ripartiscono un
fondo totale di 10 milioni di euro) sono relative alle emittenti radiotelevisive locali, ai quotidiani cartacei,
alle iniziative editoriali cartacee peiodiche, alle iniziative editoriali online, alle agenzie di stampa.
visibile in pdf a questo link Clicca Qui